venerdì, dicembre 22, 2006

Lettera ad un debunker

Sovente, frequentando i forum di discussione sull'argomento chemtrails, ci si imbatte in veri e propri "guastatori". Piovono dal nulla. Si iscrivono con il solo scopo di demolire, si badi bene, non le valide argomentazioni dei partecipanti, ma l'intera discussione, portandola, con i loro interventi provocatori e beceri, a livelli infimi, sino ad esaurirla di ogni contenuto costruttivo e quindi determinandone la fine. Queste sono le loro intenzioni. Da dove vengono? Impossibile pensare che abbiano altre attività, visto che frequentano decine di forum per diverse ore del giorno. Chi li paga? Ecco alcune righe in risposta ad uno di questi debunkers.


La differenza tra Voi e chi studia il fenomeno scie chimiche, e dedica il suo prezioso tempo per divulgare le informazioni che altri dovrebbero diffondere (smentite argomentate... MAI), sta proprio qui. Tu o altri non portate elementi probanti. Cercate di confutare, ma non vedo dei gran risultati. Noi osserviamo e mettiamo il sale sulla coda a chi di dovere, inserendo elementi nuovi a iosa, che tu ed altri, scaltramente (quando vi mettono in difficoltà), ignorate e prontamente obliterate con decine di post insulsi. Non chiedermi di farti degli esempi.

Non assumi posizione? Non mi sembra. Se tu fossi quello che dici di essere (come persona, non come mestiere) avresti la lungimiranza di comprendere che stai facendo torto a te stesso ed ai tuoi figli e nipoti (eventuali o esistenti).

Cosa osservi? Cosa vedi? Hai i paraocchi? Si vede che oramai sei indottrinato sino al midollo. Non riesci più a ragionare con la tua testa. Ormai appartieni al sistema ed il sistema ti ha già digerito. Prendi uno stipendio, ma ricordati che se un domani tu o qualcuno dei tuoi cari vi ammalerete (cosa che non vi auguro), il sistema ti lascierà nella mota. Hai visto quanti militari italiani (per non parlare di quelli americani) si sono ammalati di cancro e sono stati TRADITI ed ABBANDONATI dallo Stato? Ora (quasi tutti destinati a morire per la contaminazione da uranio impoverito) hanno capito cos'è veramente lo Stato che una volta essi hanno servito con spirito di totale dedizione. Bell'affare che hanno fatto a fidarsi, ad illudersi. Poveri lobotomizzati. Muoiono come mosche, senza che nessuno sappia niente del loro calvario.

Ora tu (e gli altri) continua così. Se pensi di essere utile a qualcosa o a qualcuno, vai pure avanti. Pensa però, per un attimo... se ti stessi sbagliando. Se la tua fede nelle istituzioni e nella tua intelligenza autonoma(?) fosse mal riposta.

Mal che vada, se io avessi torto, sarebbe un vantaggio per tutti... per l'umanità intera. Io riprenderei finalmente a dedicare il mio tempo al mio lavoro (che trascuro per questa causa) e... "tutti vissero felici e contenti".

Se io ed altri avessimo torto, il Pecoraro (e tanti altri ciarlatani) avrebbe tirato fuori due tabelle, le avrebbe pubblicate ed avrebbe dimostrato che noi stiamo semplicemente sognando. Invece che fanno (fate)? Smentite e basta. Non ho visto uno straccio di confutazione seria. Forse siete convinti di portare prove, ma per quanto mi sia concentrato sull'autocritica, non ho trovato nulla che mi possa convincere di non insistere sulla mia strada. E state tranquilli, se continuate su questa linea, mi renderete ancora più determinato a combattere questo sistema di mota, che genera solo menzogne e morte.

Sulla questione della solita storia alla quale assistiamo da decenni (i talk show che non portano a niente), non posso che darti ragione. Abbiamo visto (e ne ho parlato spesso tra amici) che fine ha fatto l'effetto "boom mediatico" della trasmissione "Matrix" di Mentana sulla verità non ufficiale relativa all'11 settembre 2001. I media (e non mi stancherò mai di dirlo) non educano, non informano, non relazionano, non indagano. I network mirano solo all'audience e puntano tutto sulla faciloneria e superficialità del pubblico. Nel caso dell'inchiesta (peraltro servendosi del lavoro altrui) di Mentana, egli stesso è il primo responsabile del tracollo dell'informazione su quanto accaduto, visto che il giorno dopo, già parlava di nuovo dei soliti terroristi arabi contro le torri, come se nulla fosse, come se alla trasmissione della sera prima, non ci fosse stato nemmeno come il più disattento degli spettatori. Pazzesco.

Se un uomo non è convinto di ciò che fa, è meglio che non lo faccia. Se un giornalista non vuole informare, ma intende solo fare share, sarebbe il caso che smettesse di svolgere quella professione, che era nata con altri più nobili obbiettivi.

In definitiva...

Conosco bene come va il mondo e conosco bene il nostro paese. Non a caso, quando ho telefonato al NOE, sapevo già cosa mi avrebbe risposto l'operatore e per quel motivo ero pronto a registrare, con l'intenzione di rendere pubblica la pagliacciata. Ho improvvisato, ma io, come cittadino, seppure impacciato (non è il mio mestiere), non ho certo fatto la becera figura che ha fatto lo Stato, attraverso un suo degno rappresentante... che bene sapeva di cosa parlavo ed era ben istruito su quanto doveva e poteva dire (tranne la barzelletta di chiamare il 118). Le prove a loro non servono. Anzi... non sia mai che gliele portiamo.

Per cui... proseguo, anche perché, nell'ombra, stiamo lavorando ad altri progetti e non è detto che non si faccia il botto.

domenica, dicembre 17, 2006

Paga! Così ti avveleno

Absit iniuria verbis

L’immonda ed iniqua legge finanziaria è stata approvata dai due rami del parlamento. Sulle infinite tare di quello che viene definito ampollosamente “documento di programmazione economica e finanziaria”, rispetto al quale le leggi del primo imperatore cinese, Qin Shih Huang Di, erano miti ed ispirate a vero senso della giustizia, non è il caso di soffermarsi: ci si avvelenerebbe solo il sangue.

Bisogna, però, ricordare che, mentre il governo del Dottor Balanzone lesina risorse per lo stato sociale, l’istruzione, la sanità etc. ed aumenta i gravami fiscali, con odiosi balzelli, stanzia ingenti capitali per le armi, sia per favorire l’industria bellica italiana sia per promuovere l’operazione di avvelenamento dei cittadini, tramite l’irrorazione chimica. Infatti la funesta legge prevede anche l’acquisto di alcuni aerei cisterna KC-767a (i famigerati tankers) che non credo servano a rifornire in volo i jets privati di ministri e sottosegretari, poiché saranno usati, insieme con altri aerei (caccia, aviogetti civili…) per diffondere sostanze nocive in modo vie più capillare e con sempre maggiore frequenza in tutta l’Italia. Ecco per che cosa si pagano le tasse: per missioni di morte e per infami operazioni di intossicazione!

Pianta della cicutaCon ributtante ipocrisia i parassiti della sentina governativa e della cloaca parlamentare (1) osano pure parlare di equità, di risanamento e di impegni umanitari.

Ricordiamoci delle scelleratezze dei “politici” quando si dovrà tornare alle urne. Le uniche urne di cui abbiamo bisogno sono quelle con le loro ceneri.


(1) Esistono per fortuna delle eccezioni.

Approfondimento:

Redazione di ECplanet, Finanza armata 2

mercoledì, dicembre 13, 2006

"Intervista" al NOE (Nucleo Operativo Ecologico)



Il giorno 5 dicembre 2006, considerata l'opportunità di inviare, oltre ai fax, anche un messaggio di posta elettronica, pur essendo consapevole del fatto che non avrei ricevuto riscontri, dedicai ugualmente dieci minuti anche a questa iiniziativa.

Invito comunque tutti a fare altrettanto. Se non si protesta in massa nei modi giusti, non si otterrà niente. Se li oberiamo di segnalazioni, forse romperemo il muro di complicità ed omertà che, vergognosamente, copre gli avvelenatori del pianeta.

Indirizzi email NOE (dalla pagina del sito, cliccate sulla vostra regione):
http://www2.minambiente.it/sito/ccta/ccta.htm

Infine ieri, 12 dicembre, estremamente adirato per l'ennesima massiccia irrorazione a bassa quota ad opera di tankers chimici, ho composto il numero del centro operativo NOE di Genova. Nella registrazione, scaricabile, il desolante resoconto della conversazione con l'operatore. Bisogna mettere in rilievo l'inettitudine ed il pressapochismo dei soliti addetti alla tutela dell'ambiente, il quale unico impegno, in questi frangenti, sembra costituito dal mestiere principe in Italia: lo scaricabarile. Infatti, contraddicendo tutto quanto viene presentato in pompa magna sul sito del NOE, l'operatore afferma: "Noi non possiamo fare nulla di nostra iniziativa. Eseguiamo il mandato del Ministro dell'ambiente e/o della magistratura, inoltre non possiamo eseguire rilievi". Ho capito... allora, se io, domani, dovessi inquinare una falda acquifera, loro, prima di fare qualunque cosa per verificare lo stato della falda, chiedono prima il parere di Pecoraro Scanio ed inoltre chiamano me per i rilievi e le analisi. Grandi!

Sul sito del NOE, si recita invece: Al servizio dei cittadini in difesa dell'ambiente Il servizio è attivo tutti i giorni, compresi i festivi. Chiamando il numero verde è possibile segnalare emergenze ambientali e richiedere informazioni, a qualunque titolo, riguardo la tutela dell'ambiente. L'intervento del Comando Carabinieri Tutela Ambiente può essere sollecitato anche attraverso la posta elettronica, allegando un'eventuale documentazione fotografica. I cittadini saranno periodicamente aggiornati sull'andamento delle loro segnalazioni.

Ascoltando la registrazione, vi verrà da pensare che quanto qui brevemente riportato dal sito ufficiale del Nucleo Operativo Ecologico dei Carabinieri, sia un'emerita presa per i fondelli. Avete pensato bene! E' così. Qui potete scaricare il file MP3, compresso con l'algoritmo di winzip e leggibile con un qualsiasi lettore multimediale. In fondo a questo breve resoconto, invece, la trascrizione dell'email inviata il 5 dicembre allo stesso NOE di Genova.

A QUESTO link si raggiunge la pagina con la cartina per ottenere gli indirizzi email.

Invece... per il numero verde, si faccia riferimento alla gif più sotto.



La missiva di posta elettronica...

Spettabile Comando NOE. Non avendo ricevuto riscontri a seguito delle decine di fax inviatoVi in relazione alle centinaia di passaggi di aerei cisterna che, volando a quote basse e non idonee alla formazione di scie di condensa, rilasciano infatti sostanze chimiche tra le quali, bario, alluminio, torio (radioattivo), quarzo, rame, polimeri siliconici, composti biologicamente attivi ecc., eccomi che ora Vi ribadisco la mia (e di altri) preoccupazione, per quanto accade nella più completa indifferenza di media ed istituzioni (tra queste, la Vostra, evidentemente). Siamo a conoscenza del fatto che avete ordini dall'alto per non ottemperare al Vostro dovere istituzionale, ma ci chiediamo se, avendo anche voi dei figli, dei nipoti, fratelli ecc. siete disposti a rischiare la loro e la Vostra vita, pur di eseguire aberranti ordini superiori. Abbiamo foto, filmati, analisi di laboratorio che dimostrano inequivocabilmente scellerati interventi clandestini militari nei nostri cieli. Avete intenzione di fare qualcosa o preferite ancora ignorare le nostre segnalazioni? Rimane poco tempo. Abbiate il coraggio di intervenire e fatelo presto. Ne va della vita sulla terra.

Giunti a questo punto... poco fiducioso... porgo distinti saluti

Lettera firmata


Link al sito di riferimento:

http://www.sciechimiche.org/


Link al forum di discussione sulle scie chimiche:

http://www.chemtrails.it/

Link importanti, dal sito informativo che curo insieme a mio fratello xxxxxx...

http://sciechimiche-zret.blogspot.com/2006/12/argento-bario-e-stronzio-sono.html

http://sciechimiche-zret.blogspot.com/2006/10/particolato-nellacqua-piovana-sanremo.html

http://sciechimiche-zret.blogspot.com/2006/10/particelle-di-metallo-nelle-acque.html

http://sciechimiche-zret.blogspot.com/2006/11/method-of-modifying-weather-by-peter.html

http://sciechimiche-zret.blogspot.com/2006/09/le-scie-chimiche-compromettono-la-vita.html

http://sciechimiche-zret.blogspot.com/2006/12/il-torio-nelle-scie-chimiche.html

http://sciechimiche-zret.blogspot.com/2006/11/correlazione-tra-aree-irrorate-e-morbo.html

http://sciechimiche-zret.blogspot.com/2006/11/scie-chimiche-resoconti-in-tutta-la.html

http://sciechimiche-zret.blogspot.com/2006/11/irrorazione-di-sali-di-bario-nelle.html

http://sciechimiche-zret.blogspot.com/2006/11/qualcosa-nellaria-nanopart_116379285271166149.html

http://sciechimiche-zret.blogspot.com/2006/11/registrazione-dellintervista-straker.html

http://sciechimiche-zret.blogspot.com/2006/11/scie-e-bugie.html

http://sciechimiche-zret.blogspot.com/2006/11/chi-controlla-o-dovrebbe-controllare.html

http://sciechimiche-zret.blogspot.com/2006/11/scie-chimiche-le-evidenze-gli.html

e tanti altri ancora... In pratica, stiamo svolgendo il lavoro che dovreste svolgere voi.

P.S.

Gradirei una risposta idonea e tempestiva e... per favore, non parlatemi scie di condensazione.

Grazie!

"Secondo definizione FAA, una Contrail si forma sopra i 9000 metri, a temperature minori di -40°C, e con umidità relative superiori o uguali al 70%. Ergo… a quote inferiori, temperature superiori, valori di umidità inferiori, non si tratta di contrails, ma di altro: chemtrails".

Compiti del NOE http://www2.minambiente.it/sito/ccta/compiti.htm
--------------------------------------------------------------------------------
Il Reparto, composto da personale specializzato in legislazione e cultura dell’ambiente, assolve funzioni di polizia giudiziaria in materia ambientale, con esclusione degli accertamenti di natura tecnico-scientifica, per i quali si avvale degli organismi pubblici a ciò preposti, in particolare del sistema agenziale (APAT e ARPA), del Servizio Sanitario Nazionale, oltre che del Raggruppamento Carabinieri Investigazioni Scientifiche (Ra.CC I.S).

I settori di intervento sono quelli:

dell’inquinamento del suolo, idrico, atmosferico ed acustico;
della tutela del paesaggio, della flora e della fauna;
dell’impiego di sostanze pericolose ed attività a rischio di incidente rilevante;
dei materiali strategici radioattivi ed altre sorgenti radioattive;
della protezione dalla esposizione a campi elettrici, magnetici ed elettromagnetici;
relativi a situazioni di allarme per la diffusione incontrollata di organismi geneticamente modificati (OGM).

Sostiene le numerose richieste d'intervento che provengono prevalentemente dal Ministro dell'Ambiente e della tutela del territorio, dall'Autorità Giudiziaria, dai Comandi dell'Arma dei Carabinieri e dai cittadini singoli od associati.

venerdì, dicembre 08, 2006

Geo&Geo, Sveva e come ti disinformo il telespettatore pagante

Interrogazioni parlamentari
17 ottobre 2006 E-4449/06

INTERROGAZIONE SCRITTA di Hiltrud Breyer (Verts/ALE) alla Commissione

Oggetto: Inspiegabili fenomeni atmosferici in Germania settentrionale

È la Commissione a conoscenza del fatto che, secondo molti media autorevoli, nei cieli della Germania settentrionale si stanno verificando fenomeni misteriosi? Già nel luglio 2005 vari schermi radar di diverse stazioni meteorologiche hanno osservato una presunta nuvola lunga sino a 400 km, benché non piovesse e il cielo non fosse coperto. L'inspiegabile rilevamento radar si è ripetuto alla fine del marzo 2006. Si tratta di un vero e proprio enigma per i meteorologi, i quali tuttavia concordano sul fatto che il fenomeno non ha alcuna spiegazione naturale come la presenza di stormi di uccelli o di cherosene degli aeromobili. Inoltre è da escludere un errore da parte dei dispositivi radar, in quanto diversi rilevamenti effettuati in modo indipendente hanno registrato la medesima situazione nei Paesi Bassi, ad Emden e Hannover. I meteorologi in tutto il territorio federale presumono che tali fenomeni nascondano esperimenti militari. Per esempio Jörg Asmus, meteorologo presso il Servizio meteorologico tedesco, ritiene che l'esercito stia volontariamente provocando cambiamenti meteorologici o stia simulando attacchi terroristici (cfr. Der Spiegel, 13/2006). Sia i fisici del Centro tedesco per l'aviazione e l'astronautica sia i geografi delle forze armate sono giunti alla conclusione che nell'atmosfera vengono rilasciate delle particelle per disturbare l'attività del radar di rilevamento delle precipitazioni. Anche l'Istituto federale dell'ambiente valuta seriamente il fenomeno. Di quali informazioni dispone la Commissione in merito ai fenomeni che interessano la Germania settentrionale?

1. Come vengono giudicati e spiegati?

2. Condivide la Commissione la valutazione di meteorologi, geologi e fisici, secondo cui gli inspiegabili fenomeni meteorologici e i rilevamenti radar sono riconducibili a esperimenti militari, in quanto nessuna spiegazione alternativa sembra possibile?

3. È la Commissione a conoscenza di esperimenti militari in Germania settentrionale allo scopo di contrastare il terrorismo o di influire sul tempo atmosferico?

4. Può la Commissione far sapere se tali esperimenti comportino rischi per la salute o di altro tipo a danno della popolazione e della natura?

5. Quale autorità dell'UE è oppure sarebbe responsabile per le informazioni in merito agli esperimenti militari?

6. Quali norme permettono lo svolgimento di tali esperimenti?


* * * * * * *
Intanto, la campagna di disinformazione prosegue a grandi balzi. Su RAI 3, a Geo&Geo si è eseguito un piccolo sondaggio, nel quale si è posta al pubblico presente (adolescenti) ed ai telespettatori, la seguente domanda: "Che tempo farà se le scie degli aeroplani sono molto ben visibili e si allungano nel cielo?". Free Image Hosting at www.ImageShack.usInsomma, vista la crescente domanda di spiegazioni, anziché dire la verità, inventano ridicole menzogne da dare in pasto ai soliti idioti (che però... sono molti). In studio... il Maggiore Guido Guidi (ovvio... un militare ci spiega cosa sono le scie di condensazione), spaccia per contrails le più micidiali chemtrails!

Ma noi... con attenzione, li cogliamo sul fatto e sveliamo l'inganno.

martedì, dicembre 05, 2006

Le parole e le frequenze possono influenzare e riprogrammare il DNA

Scoperta Russa sul DNA
Le parole e le frequenze possono influenzare e riprogrammare il DNA


Il DNA umano è un Internet biologico, superiore, sotto molti aspetti, a quello artificiale. La più recente ricerca scientifica russa spiega, direttamente o indirettamente, fenomeni quali la chiaroveggenza, l'intuizione, gli atti spontanei ed a distanza di cura, l'auto-guarigione, le tecniche di affermazione, la luce o aure insolite intorno alle persone (concretamente, dei maestri spirituali), l'influenza della mente sui modelli climatici e molto ancora. Inoltre, ci sono segni di un tipo di medicina completamente nuova nella quale il DNA può essere influenzato e riprogrammato dalle parole e dalle frequenza SENZA sezionare e rimpiazzare geni individuali. Solo il 10% del nostro DNA viene utilizzato per costruire le proteine. Questo subcomplesso di DNA è quello che interessa i ricercatori occidentali che lo stanno esaminando e catalogando. L'altro 90% è considerato "DNA rottame". Tuttavia, i ricercatori russi, convinti che la natura non è stupida, hanno riunito linguisti e genetisti per intraprendere un'esplorazione di quel 90% di "DNA rottame". I loro risultati, scoperte e conclusioni sono semplicemente rivoluzionarie! Secondo loro, il nostro DNA non solo è il responsabile della costruzione del nostro corpo, ma serve anche da magazzino di informazioni e per la comunicazione.

I linguisti russi hanno scoperto che il codice genetico, specialmente nell'apparentemente inutile 90%, segue le stesse regole di tutte le nostre lingue umane. Per questo motivo, hanno confrontato le regole della sintassi (il modo in cui si mettono insieme le parole per formare frasi e proposizioni), la semantica (lo studio del significato delle parole) e le regole grammaticali di base. Hanno scoperto che gli alcalini del nostro DNA seguono una grammatica regolare e hanno regole fisse come avviene nelle nostre lingue. Così le lingue umane non sono apparse per coincidenza, ma sono un riflesso del nostro DNA inerente. Anche il biofisico e biologo molecolare russo Pjotr Garjajev e i suoi colleghi hanno esplorato il comportamento vibratorio del DNA. (Per essere breve, qui farò solo un riassunto. Per maggiori informazioni, per favore, andate all'appendice finale di questo articolo).
La linea finale è stata: "I cromosomi vivi funzionano come computer "solitonici/olografici" usando la radiazione laser del DNA endogeno". Questo significa che hanno fatto in modo di modulare certi modelli di frequenza con un raggio laser e con questo hanno influenzato la frequenza del DNA e, in questo modo, l'informazione genetica stessa. Siccome la struttura base delle coppie alcaline del DNA e del linguaggio (come si è già spiegato) sono la stessa struttura, non si rende necessaria nessuna decodificazione del DNA.

Uno semplicemente può usare parole e orazioni del linguaggio umano! Questo è stato anche provato sperimentalmente. La sostanza del DNA vivente (in tessuto vivo, non in vitro), reagirà sempre ai raggi laser del linguaggio modulato e anche alle onde radio, se si utilizzano le frequenze appropriate. Infine questo spiega scientificamente perchè le affermazioni, l'educazione autogena, l'ipnosi e cose simili possono avere forti effetti sugli umani e i loro corpi. E' del tutto normale e naturale che il nostro DNA reagisca al linguaggio. Mentre i ricercatori occidentali ritagliano geni individuali dei filamenti del DNA e li inseriscono in un altro posto, i russi hanno lavorato con entusiasmo con dispositivi che possono influenzare il metabolismo cellulare con le frequenze modulate di radio e di luce per riparare difetti genetici. Per esempio il gruppo di ricercatori di Garjajeva ha avuto successo nel provare che con questo metodo si possono riparare i cromosomi danneggiati dai raggi X. Sono anche riusciti a catturare modelli di informazione di un DNA specifico e lo hanno trasmesso ad un altro, riprogrammando così le cellule su un altro genoma. In quel modo, hanno trasformato con successo, per esempio, embrioni di rana in embrioni di salamandra, semplicemente trasmettendo i modelli di informazione del DNA!
In quel modo, l'informazione completa è stata trasmessa senza nessuna delle disarmonie o effetti collaterali che si manifestano quando si fa l'ablazione e si reintroducono geni individuali del DNA! Questo rappresenta una rivoluzione e sensazione incredibili, che trasformerà il mondo! Tutto ciò applicando semplicemente la vibrazione e il linguaggio al posto dell'arcaico
processo d'ablazione! Questo esperimento punta all'immenso potere della genetica delle onde, che ovviamente ha più influenza, sulla formazione degli organismi, che i processi biochimici delle sequenze alcaline.

I maestri esoterici e spirituali sanno da millenni che il nostro corpo si può programmare con il linguaggio, le parole e il pensiero. Ora questo è stato provato e spiegato scientificamente.
Certamente la frequenza deve essere quella corretta e a questo si deve il fatto che non tutti hanno lo stesso risultato o possano farlo sempre con la stessa forza. La persona deve
lavorare con i processi interni e la maturità per poter stabilire una comunicazione cosciente con il DNA. I ricercatori russi lavorano con un metodo che non dipende da questi fattori, però funziona SEMPRE, sempre e quando venga usata la giusta frequenza. Però, quanto più è sviluppata la coscienza individuale, meno c'è la necessità di qualsiasi tipo di dispositivo! Si possono ottenere quei risultati da se stessi e la scienza finalmente smetterà di ridere di tali idee e potrà spiegarne e confermarne i risultati. E non finisce qui. Gli scienziati russi hanno anche scoperto che il nostro DNA può causare modelli di perturbazione nel vuoto, producendo così "cunicoli" magnetizzati!
I "piccoli buchi" sono gli equivalenti microscopici di quelli chiamati ponti Einstein-Rosen nella vicinanza dei buchi neri (lasciati da stelle consumate). Questi sono dei tunnel di connessione, fra aree completamente differenti dell'universo, attraverso i quali si può trasmettere l'informazione fuori dallo spazio e dal tempo. Il DNA attira quei frammenti di informazione e li passa alla nostra coscienza. Questo processo di ipercomunicazione è più efficace in stato di rilassamento. Lo stress, le preoccupazioni e l'intelletto iperattivo impediscono il successo dell'ipercomunicazione o ne distorcono completamente l'informazione rendendola inutile. In Natura, l'ipercomunicazione è stata applicata con successo da milioni di anni. Il flusso di vita strutturato in "organizzazioni stato" di insetti lo prova drammaticamente. L'uomo moderno lo conosce solo ad un livello molto più sottile come "intuizione". Però anche noi possiamo recuperarne a pieno l’uso.

Un esempio in Natura. Quando un formica regina è lontana dalla sua colonia, la costruzione continua con fervore e in accordo con la pianificazione. Tuttavia, se si uccide la regina, nella colonia tutto il lavoro si ferma. Nessuna formica sa cosa fare. Apparentemente, la regina invia i "piani di costruzione" anche da molto lontano per mezzo della coscienza gruppale dei suoi sudditi. Può stare lontana quanto vuole, fintanto che sia viva. Nell'uomo l'ipercomunicazione si attiva quando uno improvvisamente riesce ad avere accesso ad un'informazione che è fuori dalla propria base di conoscenze.
A quel punto questa ipercomunicazione viene sperimentata e catalogata come un'ispirazione o intuizione. Il compositore italiano Giuseppe Tartini, per esempio, una notte sognò che il diavolo si sedeva vicino al suo letto suonando il violino. La mattina seguente, Tartini potè trascrivere il brano a memoria con esattezza e lo chiamò la Sonata del Trillo del Diavolo.
Per anni, un infermiere di 42 anni sognò una situazione nella quale era connesso ad una specie di CD-ROM di conoscenza. Gli veniva trasmessa conoscenza verificabile da tutti i campi immaginabili e alla mattina poteva ricordare. Era tale la valanga di informazioni che sembrava che di notte gli trasmettessero tutta una enciclopedia. La maggior parte delle informazioni
era fuori dalla sua base di conoscenze personali e arrivava a dettagli tecnici di cui lui non sapeva assolutamente niente.

Quando avviene l'ipercomunicazione, si possono osservare fenomeni speciali nel DNA, così come nell'essere umano. Gli scienziati russi hanno irradiato campioni di DNA con luce laser. Nello schermo si è formato un modello di onde tipico. Quando hanno ritirato il campione di DNA, i modelli di onda non sono scomparsi, sono rimasti. Molti esperimenti di controllo hanno dimostrato che il modello proveniva ancora dal campione rimosso, il cui campo energetico apparentemente è rimasto di per se stesso. Questo effetto ora si denomina effetto del DNA fantasma. Si presume che l'energia dello spazio esteriore e del tempo, dopo aver ritirato il DNA, fluisca ancora attraverso i "cunicoli". La maggior parte delle volte gli effetti secondari che si incontrano nell'ipercomunicazione, anche degli esseri umani, sono campi elettromagnetici inspiegabili nelle vicinanze della persona implicata. In presenza dei quali i dispositivi elettronici, come attrezzature per CD e altri simili, possono essere alterati e smettere di funzionare per ore. Quando il campo elettromagnetico si dissolve lentamente, le attrezzature funzionano ancora normalmente. Molti curatori e psichici conoscono questo effetto dovuto al loro lavoro. Più si migliorano l'atmosfera e l'energia dell'ambiente più frustante è che in quel preciso istante l'attrezzatura di registrazione smette di funzionare e di registrare. Il riaccendere e spegnere dopo la sessione non ne ristabilisce ancora la funzionalità totale che però il giorno dopo ritorna alla normalità. Chissà forse leggere ciò risulta tranquillizzante per molti, in quanto non ha niente a che vedere con l’essere tecnicamente incapaci, ma significa semplicemente che sono abili per l’ipercomunicazione.

Gli scienziati russi hanno irradiato diversi campioni di DNA con dei raggi laser e su uno schermo si è formata una tipica trama di onde che, una volta rimosso il campione, rimaneva sullo schermo. Allo stesso modo si suppone che l'energia al di fuori dello spazio e del tempo continua a passare attraverso gli tunnel spaziali attivati anche dopo la rimozione del DNA. Gli effetti collaterali più frequenti nell'ipercomunicazione sono dei campi magnetici vicini alle persone coinvolte. Gli apparecchi elettronici possono subire delle interferenze e smettere di funzionare per ore. Quando il campo elettromagnetico si dissolve, l'apparecchio ricomincia a funzionare normalmente. Molti operatori spirituali conoscono bene questo effetto. Grazyna Gosar and Franz Bludorf nel loro libro Vernetzte Intelligenz spiegano queste connessioni in modo chiaro e preciso. Gli autori riportano anche alcune fonti secondo le quali gli uomini sarebbero stati come gli animali, collegati alla coscienza di gruppo, e quindi avrebbero agito come gruppo. Per sviluppare e vivere la propria individualità, tuttavia, avrebbero abbandonato e dimenticato quasi completamente l'ipercomunicazione.
Ora che la nostra coscienza individuale è abbastanza stabile, possiamo creare una nuova forma di coscienza di gruppo. Così come usiamo Internet, il nostro DNA è in grado di immettere dati nella rete, scaricare informazioni e stabilire un contatto con altre persone connesse. In questo modo si possono spiegare i fenomeni quali telepatia o guarigioni a distanza.

Senza un'individualità distinta la coscienza collettiva non può essere usata per un periodo prolungato, altrimenti si ritornerebbe a uno stato primitivo di istinti primordiali.
L'ipercomunicazione nel nuovo millennio significa una cosa ben diversa. I ricercatori pensano che, se gli uomini con piena individualità formassero una coscienza collettiva, avrebbero la capacità di creare, cambiare e plasmare le cose sulla terra, come fossero Dio! E l'umanità si sta avvicinando a questo nuovo tipo di coscienza collettiva. Il tempo atmosferico è piuttosto difficile da influenzare da un solo individuo, ma l'impresa potrebbe riuscire dalla coscienza di gruppo (niente di nuovo per alcune tribù indigene). Il tempo viene fortemente influenzato dalla frequenza risonante della terra (frequenza di Schumann). Ma queste stesse frequenze vengono prodotte anche nel nostro cervello, e quando molte persone si sincronizzano su di esse, o quando alcuni individui (p. e. maestri spirituali) concentrano i loro pensieri come un laser, non sorprende affatto che possano influenzare il tempo. Una civiltà moderna che sviluppa questo tipo di coscienza non avrebbe più problemi né d'inquinamento ambientale, né di risorse energetiche; usando il potere della coscienza collettiva potrebbe controllare automaticamente e in modo naturale l'energia del pianeta.

Se un numero abbastanza elevato di individui si unisse con uno scopo più elevato, come la meditazione per la pace, si dissolverebbe anche la violenza. Il DNA sembra essere anche un superconduttore organico in grado di lavorare a una temperatura corporea normale. I conduttori artificiali invece richiedono per il loro funzionamento delle temperature estremamente basse (tra -200 e -140°C ). Inoltre, tutti i superconduttori possono immagazzinare luce, quindi informazioni. Anche questo dimostra che il DNA sia è grado di farlo. Vi è un altro fenomeno legato al DNA e ai tunnel spaziali. Normalmente questi minuscoli tunnel sono altamente instabili e durano soltanto una frazione di secondo. In certe condizioni però si possono creare dei tunnel stabili in grado di formare delle sfere luminose. In alcune regioni della Russia queste sfere appaiono molto spesso. In queste regioni le sfere a volte s'innalzano dalla terra verso il cielo, e i ricercatori hanno scoperto che possono essere guidati dal pensiero.
Le sfere emettono onde a bassa frequenza che vengono anche prodotte dal nostro cervello, quindi sono in grado di reagire ai nostri pensieri. Queste sfere di luce hanno una carica energetica molto elevata e sono in grado di causare delle mutazioni genetiche. Anche molti operatori spirituali producono queste sfere o colonne di luce, quando si trovano in uno stato di profonda meditazione o durante un lavoro energetico. In alcuni progetti per la guarigione della terra queste sfere vengono catturate anche nelle foto. In passato di fronte a questi fenomeni luminosi si credeva che apparissero degli angeli. In ogni caso, pur mancando le prove scientifiche, ora sappiamo che persone con queste esperienze non soffrivano affatto di allucinazioni. Abbiamo fatto un grande passo in avanti nella comprensione della nostra realtà.
Anche la scienza "ufficiale" conosce le anomalie della terra che contribuiscono alla formazione dei fenomeni luminosi. Queste anomalie sono state trovate di recente anche a Rocca di Papa, a sud di Roma.

L'articolo intero (in inglese) si può trovare sulla pagina www.fosar-bludorf.com (Kontext - Forum for Border Science). Su questa pagina è anche possibile contattare gli autori.

Fonte:
www.disinformazione.it

venerdì, dicembre 01, 2006

La guerra ad Internet del Pentagono

Di Mike Whitney

Il Pentagono ha sviluppato un’estesa strategia per impossessarsi di internet e controllare il libero flusso di informazione. Il piano appare in un documento che è stato recentemente declassificato, “The Information Operations Roadmap,” reso pubblico grazie al FOIA [Freedom of Information Act] e rivelato in un articolo pubblicato dalla BBC.

Il Pentagono vede internet nell’ottica di un avversario militare che pone una minaccia vitale alla sua missione esplicitamente dichiarata di dominio a livello globale. Questo spiega il linguaggio di aperto confronto usato nel documento, che parla di ‘combattere il net’, implicando che internet è l’equivalente di un “sistema di armi nemico”.

Il Dipartimento della Difesa attribuisce un alto significato al controllo dell’informazione. Il nuovo programma illustra la sua determinazione a voler fissare i parametri della libertà di parola.

Il Pentagono vede l’informazione come un elemento essenziale nella manipolazione delle percezioni pubbliche e, quindi un mezzo cruciale per stimolare il sostegno verso politiche impopolari. Le recenti rivelazioni riguardo alla propaganda diffusa dai militari nella stampa straniera dimostra l’importanza che viene attribuita alla cooptazione della pubblica opinione.

La guerra dell’informazione viene usata per creare una nube impenetrabile con cui avvolgere le attività del governo così che le decisioni possano essere prese senza possibilità di alcun dissenso. La cortina fumogena dell’inganno che circonda l’Amministrazione Bush più che voler prevaricare i politici tenta di mettere in moto una politica dell’offuscamento chiaramente articolata. “The Information Operations Roadmap” è intesa al solo scopo di indebolire il principio di una cittadinanza informata.

Il focus del Pentagono su internet la dice lunga sui media del mainstream e sulle sue connessioni con l’establishment politico.

Perchè, per esempio, il Pentagono vede internet come una minaccia più grande dei media del mainstream, dove si stima che a procurarsi le proprie notizie sia il 75% degli Americani?

La ragione è chiara: perchè i MMS sono una componente già pienamente integrata del sistema delle multinazionali che provvede a fornire uno streaming di 24 ore al giorno di notizie vicine agli interessi del big business. Oggi i MMS operano come un de facto franchise del Pentagono, un affidabile autore di sofisticata propaganda a favore delle guerre di aggressione e del sotterfugio politico di Washington.

Internet, d’altra parte, è l’ultimo bastione della democrazia Americana, un mondo virtuale dove informazione affidabile si muove istantaneamente da persona a persona senza passare attraverso il filtro delle multinazionali. I visitatori che si muovono online possono avere una chiara fotografia delle depredazioni da parte dei loro governi con un semplice click del mouse. Questa è la liberalizzazione delle news, una open source di informazione che espande la mente ed eleva la consapevolezza della cittadinanza su questioni complesse e allo stesso tempo minaccia lo status quo.

Il programma del Pentagono è solo uno degli aspetti di una più ampia cultura dell’inganno, un ethos penetrante di disonestà che avvolge tutti gli aspetti della Casa Bianca di Bush. Il Dipartimento di “Intelligence Strategica” è una divisione dell’establishment della Difesa che è interamente consacrato all’occultamento, alla distorsione, all’omissione e alla manipolazione della verità.

In che maniera la “intelligence strategica” sarebbe diversa dalla semplice intelligence?

E’ informazione che viene modellata in maniera da venire incontro ai bisogni di un gruppo particolare. In altre parole, non è di certo la verità, piuttosto una fabbricazione, una fiction, una bugia.

“Intelligence strategica” è un ossimoro, un esempio considerevole di incongruente linguaggio Orwelliano che riflette il cinismo profondamente radicato dei suoi autori.

Internet è un obiettivo logico della guerra elettronica pianificata dal Pentagono. Già i memos di Downing Street, le minacce di Bush a base di bombe contro Al Jazeera, le elezioni fraudolente del 2004, e la distruzione di Falluja, hanno scardinato l’esecuzione pulita delle guerre di Bush. E’ comprensibile che Rumsfeld & Co. cerchino di trasformare questo nemico potenziale in un alleato, tanto quanto hanno fatto con i MMS.

I piani del Pentagono per implementare una “guerra virtuale” sono impressionanti. La BBC nota: “Le operazioni descritte nel documento comprendono un raggio sorprendentemente ampio di attività militari: ufficiali per gli affari pubblici che impartiscono istruzioni ai giornalisti, truppe per le operazioni psicologiche che cercano di manipolare i pensieri e le credenze del nemico, specialisti di attacchi contro network computeristici che cercano di distruggere i network dei nemici.”

Il nemico, naturalmente, sei TU, caro lettore, o chiunque si rifiuti di accettare il proprio ruolo di stupido pendaglio del Nuovo Ordine Mondiale. Impossessarsi di internet è una maniera prudente di controllare ogni pezzo dell’informazione di cui uno fa esperienza dalla culla alla tomba; ossia ciò che è necessario per il funzionamento ordinato di uno stato di polizia.

La “Information Operations Roadmap” (IOR) raccomanda che le operazioni psicologiche (Psyops) “prendano in considerazione un vasto raggio di tecnologie allo scopo di disseminare propaganda nel territorio del nemico: veicoli aerei senza equipaggio, ‘sistemi pubblici di indirizzi sparsi e miniaturizzati, tecnologie senza fili, telefoni cellulari e internet.” Nessuna idea è troppo costosa o troppo complessa da poter sfuggire alla seria considerazione dei capi del Pentagono.

Il Dipartimento della Guerra sta pianificando di inserirsi esso stesso in ogni area di internet, dai blog alle chat room, dai siti web di sinistra ai commentari editoriali. L’obiettivo è quello di sfidare ogni singolo boccone di informazione apparso sul web che possa contrastare la narrativa ufficiale: ossia la favola del benigno interventismo Americano per promuovere la democrazia e i diritti umani in tutto il pianeta.

La IOR aspira ad “assicurare il massimo controllo dell’intero spettro elettromagnetico” e sviluppare la capacità di “scardinare o distruggere l’intero spettro di sistemi di comunicazione, sensori, e sistemi di armi dipendenti dallo spettro elettromagnetico, emergenti a livello globale.” [BBC]

Dominazione dell’intero spettro.

L’obiettivo ultimo del Pentagono è creare un paradigma per internet che corrisponda al modello mainstream delle multinazionali, senza immaginazione o punti di vista divergenti. Quello che hanno in mente è un internet che viene ristretto in maniera crescente dall’influenza ingorda dell’industria e dalla sua vasta “tappezzeria di bugie”.

Internet è il moderno mercato delle idee, una risorsa dal valore incalcolabile per la curiosità umana e la resistenza organizzata. Fornisce un link diretto fra il potere esplosivo delle idee e il coinvolgimento informato della cittadinanza [conosciuto anche come democrazia partecipativa].

Il Pentagono sta elaborando i preparativi per la privatizzazione di internet così che la rivoluzione dell’informazione possa essere trasformata in una tirannia dell’informazione, estesa a tutte le aree della comunicazione e al servizio degli interessi esclusivi di un ristretto numero di influenti plutocrati Americani.

* Nota: La Associated Press ha riportato il 13 Febbraio 2006, “Il governo ha concluso Venerdì scorso la sua esercitazione tattica chiamata ‘Cyber Storm’, la più grande simulazione mai tentata per testare la propria capacità di risposta ad attacchi devastanti scagliati attraverso Internet da parte di attivisti noglobal, underground hackers e bloggers.

“Bloggers?

“I partecipanti hanno confermato che durante la simulazione su scala mondiale gli ufficiali del governo e i manager dell’industria sono stati sfidati a rispondere a deliberate campagne di disinformazione e ad appelli da parte dei bloggers di Internet, dei diaristi online i cui ‘Web logs’ sono carichi di violenti commentari politici e di riflessioni deviate sugli eventi correnti.”

“Campagne di disinformazione”? “Violenti commentari politici”? “Riflessioni deviate sugli eventi correnti”?

La risoluzione dell’amministrazione a precludere l’esercizio della libertà di parola non è mai stata tanto forte e continua a crescere a gran velocità.

Mike Whitney vive nello Stato di Washington, e può essere contattato al seguente indirizzo di posta elettronica: fergiewhitney@msn.com.

Traduzione a cura di Melektro per www.radioforpeace.info

Fonte: http://www.radioforpeace.info/
Articolo originale: http://www.radioforpeace.info/articolinuovaera/itapiece138.htm

lunedì, novembre 27, 2006

Pecoraro Scanio e le menzogne del potere

Il ministro dell'ambiente(?!) on. Pecoraro Scanio, in ritardo di diversi mesi, risponde all'interrogazione parlamentare Nieddu, che giustamente chiedeva di far luce sulle clandestine operazioni di aerosol nel mondo e, nella fattispecie, sui cieli della Sardegna.

La ridicola, fuorviante, falsa, mendace, patetica, priva di qualsiasi scientificità, risposta del ministro Pecoraro Scanio, risposta che altresì è il risultato di una imbeccata, tenta maldestramente di chiudere la discussione sulle scie chimiche. Sappia, il signor ministro dell'ambiniente che non riuscirà nell'intento. Avvertimento che vale anche per i suoi burattinai.

Clicca
qui per visionare l'articolo sul "La Nuova" (quotidiano sardo).

Qui, invece, si può visualizzare il documento PDF relativo ad un brevetto U.S.A., risalente al 1991, su come sia possibile irrorare, per mezzo di velivoli per il trasporto commerciale, torio ed alluminio, al fine di riflettere le radiazioni solari. Invito il ministro pecoraro a prepararsi bene, prima di sparare frasi senza senso nonché fondamento scientifico. Nel documento, scovato dall'utente di www.chemtrails.it "gurzo", che ringrazio infinitamente, si recita:

Stratospheric Welsbach seeding for reduction of global warming

1. A method of reducing atmospheric warming due to the greenhouse effect resulting from a layer of gases in the atmosphere which absorb strongly near infrared wavelength radiation, comprising the step of dispersing tiny particles of a material within the gases' layer, the particle material characterized by wavelength-dependent emissivity or reflectivity, in that said material has high emissivities with respect to radiation in the visible and far infrared wavelength spectra, and low emissivity in the near infrared wavelength spectrum, whereby said tiny particles provide a means for converting infrared heat energy into far infrared radiation which is radiated into space.
2. The method of claim wherein said material comprises one or more of the oxides of metals.

3. The method of claim 1 wherein said material comprises aluminum oxide.
4. The method of claim 1 wherein said material comprises thorium oxide.
5. The method of claim 1 wherein said particles are dispersed by seeding the stratosphere with a quantity of said particles at altitudes in the range of seven to thirteen kilometers above the earth's surface.
6. The method of claim 1 wherein the size of said particles is in the range of ten to one hundred microns.
7. The method of claim wherein said material comprises a refractory material.
8. The method of claim 1 wherein said material is a Welsbach material.
9. The method of claim 1 wherein the number of said dispersed particles per unit area in the particle layer is greater than or equal to 1/.sigma..sub.abs 1, where 1 is the thickness of the particle layer and .sigma..sub.abs is the absorption coefficient of the particles at the far infrared wavelengths.

One proposed solution to the problem of global warming involves the seeding of the atmosphere with metallic particles. One technique proposed to seed the metallic particles was to add the tiny particles to the fuel of jet airliners, so that the particles would be emitted from the jet engine exhaust while the airliner was at its cruising altitude. While this method would increase the reflection of visible light incident from space, the metallic particles would trap the long wavelength blackbody radiation released from the earth. This could result in net increase in global warming.


L'interrogazione di Nieddu...

Il bario e l'alluminio sono stati trovati nel sangue e nei campioni di tessuto che sono stati inviati ai centri per la salute pubblica con la richiesta di indicare le fonti di contaminazione...NIEDDU. – Ai Ministri dell’ambiente e della tutela del territorio, della difesa, della salute e dei trasporti. – Premesso che: sono rilevabili a quote diverse nel nostro spazio aereo scie persistenti di natura non determinata, denominate dagli organi di stampa e da associazioni specializzate con il termine di chemtrails; in particolare negli ultimi mesi sui cieli della Sardegna, specialmente nelle giornate limpide, sono state notate da parte della popolazione residente, creando una forte preoccupazione ed apprensione, scie conseguenti ad un intenso traffico di aerei non identificati i quali percorrono rotte non convenzionali; tali scie intersecandosi tra loro generano una sorta di reticolato, non si dissipano subito, come accade normalmente, ma sfaldandosi si allargano e lentamente si espandono formando un manto nuvoloso che interessa un’area molto vasta; ambienti scientifici internazionali avvalorerebbero la tesi che si tratta di scie contenenti sostanze nocive per la salute dei cittadini; alcuni studiosi sostengono, peraltro, che tutto cio` sarebbe l’effetto di specifiche sperimentazioni per verificare o provocare mutamenti climatici, altri ancora pensano a possibili utilizzi militari, per la presenza consistente, nelle zone sottoposte a monitoraggio, di silicio e materiali di altra natura, l’interrogante chiede di sapere: se il fenomeno sia oggetto di rilevazione o di studio per la parte dicompetenza di ciascun dicastero; se i Ministri in indirizzo interessati siano già in possesso di dati o ipotesi che possano in qualche modo far luce sul fenomeno; se si ritenga opportuno fornire spiegazioni sulle conseguenze che le scie chimiche rilasciate dagli aerei possano avere sulla salute dei cittadini, nonche´ chiarire se negli ultimi mesi siano stati autorizzati piani di volo sulla regione Sardegna per scopi riconducibili alla materia in oggetto.

(4-00053) Senato della Repubblica – 149 – XV LEGISLATURA

8ª Seduta Assemblea - Allegato B 13 giugno 2006

http://www.senato.it/service/PDF/PDFServer/BGT/209244


La risposta all'interrogazione dell'on.le Pecoraro Scanio...

"Le scie nei cieli? Solo scarichi di aerei, vapore acqueo cristallizzato. Nessun pericolo". Parola di Pecoraro Scanio, ministro dell'ambiniente che ha risposto ad un'interrogazione del senatore DS Nieddu. L'allarme nell'isola aveva determinato la creazione di osservatori permanenti del fenomeno e richieste di chiarimenti.

La risposta del comitato sardo contro le scie chimiche, non si è fatta attendere...

Il Comitato Sardo per la Sensibilizzazione sulle Scie Chimiche è nato qualche mese fa per iniziativa di alcuni cittadini preoccupati dall’aumento improvviso ed esponenziale del numero dei velivoli nel cielo della Sardegna, le cui scie persistenti trasformano il cielo in una scacchiera e rapidamente si espandono fino a oscurare il sole. Entrati in contatto con altri cittadini italiani ci siamo resi conto che il fenomeno è diffuso dappertutto, in particolare in quelle nazioni che aderiscono alla NATO. Ma nessuna idea “cospirazionista” ha mosso il nostro tentativo di capire se sia bene o male ciò che avviene sulle nostre teste. Vogliamo solo conoscere la verità e se ci sono conseguenze per la salute delle persone e degli ecosistemi. In questi mesi abbiamo cercato di dare una base scientifica a domande e risposte. Tra noi ci sono ingegneri aeronautici, medici, esperti di meteorologia, dottori in scienze ambientali. Abbiamo incontrato molte persone preoccupate per un fenomeno che dal 2000 si era verificato sporadicamente, ma che dal 2005 si è presentato in maniera massiccia. Da tutta la Sardegna ci sono giunte testimonianze inequivocabili. Ma il Ministro dell’Ambiente della Repubblica Italiana, molto ben informato, ci dice che “non sembrano esserci state particolari attività sui cieli della Sardegna”. Lo può dire lui che non ci vive? È il parlamentare sardo Gianni Nieddu che ha fatto l’interrogazione, non un lombardo. Ci dispiace contraddire il Ministro e la sua Letteratura Scientifica, ma tra i siti internet che dileggia ce ne sono alcuni davvero seri e molto ben fondati scientificamente. Basta avere il senso del dovere di informarsi. È davvero incredibile che senza alcuna dimostrazione delle argomentazioni esposte, scriva di “presunti episodi di scie chimiche che in realtà sono comuni scie di condensazione”. Che prove ha? Noi possediamo foto, immagini dal satellite, video, testimonianze, analisi sullo stato di salute delle persone, dell’aria, dell’acqua. Perché noi non parliamo di normali aerei di linea, e ne abbiamo le prove, piuttosto di decine e decine di aerei cisterna che attraversano il cielo di qualsiasi parte della Sardegna la notte e il giorno, inverno ed estate. O il Ministro non ha tempo per dedicarsi al problema oppure la sua risposta ha un altro scopo. Magari quella di velare gli occhi ai sempre più numerosi scrutatori del cielo… Perché c’è una profonda superficialità nel dire che “non si può escludere che il combustibile e i tipi di motore possano concorrere a…”: allora ci dica il Ministro quali sono i motori e quali i combustibili che noi non conosciamo, e che generano questi scie che lui chiama “di condensazione”. Non osiamo pensare altrimenti, ma prima dell’utilizzo di un nuovo combustibile (con l’eventuale aggiunta di additivi) non dovrebbero essere eseguite tutte le analisi post-combustione per monitorare la presenza di residui nocivi, senza rinviare a futuri e complessi studi?
Ma passiamo alle basi scientifiche. Quelli della NASA e dell’EPA, non noi, affermano che una scia di condensazione (contrail), si può formare solo in presenza di determinate condizioni fisico-chimiche: 1)Temperatura inferiore a - (meno) 40° C. (all’incirca una quota di volo non inferiore agli 8000 m); 2) Umidità relativa intorno al 75%. Se le due condizioni si verificano insieme i gas combusti caldi, che fuoriescono dai motori dell’aereo, subiscono il fenomeno della condensazione o sublimazione (passaggio di stato da vapore acqueo ad acqua o ghiaccio), provocando una scia che può durare da 50 sec a 2 min. Qualche rara volta dura di più. Questo è scientifico. Ma i “nostri” aerei volano a quote molto inferiori agli 8000 m, rilasciando scie che creano nubi fibrose, molto diverse da quelle naturali, che persistono per tutta la giornata. Che scie sono? Esigiamo una spiegazione scientifica dal Ministro, senza “potrebbe essere”, o “non si può escludere” o “l’interpretazione più plausibile”. Vogliamo certezze. Ci spieghi il Ministro come è possibile che di due aerei che volano all’incirca alla stessa quota e nelle stesse condizioni fisico-chimiche (e ne fotografiamo ogni giorno), uno rilasci la scia mentre l’altro no? Se fosse normale scia, o la rilasciano entrambi o nessuno! Ma noi siamo i cospiratori perché pensiamo che siano in corso esperimenti sul clima all’insaputa della popolazione. È noto che i tentativi condotti in Israele “inseminando” le nubi con lo ioduro d’argento per generare piogge artificiali, sono stati abbandonati da oltre 30 anni. Ma ben altri e più pericolosi esperimenti sono in atto per il controllo del clima (vedi U.S. Senate Bill 517 e U.S. House Bill 2995 del 2006), già denunciati il 14 Gennaio 1999 dal Parlamento Europeo, con una relazione sul sistema denominato H.A.A.R.P. del governo degli Stati Uniti, a cui, per molti versi - scientifici - le scie chimiche sono collegate. Invitiamo allora il nostro Ministro dell’Ambiente ad evitare d’esporre ingiustificate critiche ai siti web, che hanno solo il merito di aver messo in evidenza il fenomeno, e a collaborare con i cittadini per dare informazioni sicure a coloro che rappresenta. Noi non siamo visionari e non vogliamo perdere tempo: ogni giorno lottiamo contro la disinformazione e l’omertà, per la salute di tutti, una battaglia che noi non abbiamo voluto, costretti da qualcuno che ha un progetto segreto e - a questo punto osiamo pensare - pericoloso, se addirittura un Ministro della Repubblica cerca di evitarlo in maniera così sbrigativa.

Il Comitato Sardo di sensibilizzazione sulle scie chimiche

http://www.sciesardegna.it



Anche Alessandro Delitala si è espresso sulle scie chimiche, definendole una bufala...

Come si fa a chiedere un parere ad un climatologo che è direttore del progetto WERMED (Weateherrouting dans la Mediterranee Occidental).

Per questo programma sono stati stanziati 1.773.954 euro nell'ambito di Interreg IIIB Medoc: 1.100.00 euro derivano dal Fondo Europeo per lo Sviluppo Regionale, 674 mila da fondi di ciascuna nazione partecipante e 92.000 da fondi propri dei partners. Capofila del progetto è il Consorzio Interuniversitario per la Fisica dell'Atmosfera e delle Idrosfere (CINFAI), mentre la Regione Sardegna ospiterà la direzione di progetto grazie ad un budget regionale di oltre 356 mila euro e con il 20% delle risorse assegnate.

Fondi europei, regionali, statali: potrà mai essere obbiettivo un tale individuo?

Questa dovrebbe essere la sua mail: wermed@tiscali.it


La email inviatagli da un iscritto al forum di sciechimiche.org (gurzo)...

Egregio Sig. Delitala, le scrivo in merito alle sue dichiarazioni rilasciate al quotidiano "La Nuova" del 18 novembre 2006, in merito al fenomeno delle scie chimiche. Mi spiace constatare che un altro climatolgo (non si preoccupi, è in buona compagnia), esprime giudizi sommari senza evidentemente conoscere la materia. Dato il suo ruolo dovrebbe sapere che secondo le definizioni tratte da pubblicazioni di enti come EPA ( US Environmental Protection Agency) o FAA ( Federal Aviation Administration), queste scie si formano soltanto dagli 8.000 metri in su, con temperature inferiori ai -40°C ed umidità relative non inferiori al 70%. Lei afferma che le condizioni favorevoli sono le basse temperature: mi spieghi un pò che temperature c'erano quest' estate ad altitudini notevolmente inferiori agli 8000 metri, tanto da poter distinguere nitidamente la forma e il tipo di aereo irroratore.
Asserisce anche che non si tratta di operazioni di manipolazione del clima (mi trova parzialmente d'accordo); mi stupisce(?) il fatto che non conosca quante interventi sono stati fatti nel corso degli anni per tentare di arginare il tanto declamato "Riscaldamento Globale", irrorando le nubi con sostanze chimiche per creare una barriera ai raggi solari. Altresì sono stati prodotti numerosissimi brevetti con metodologie dettagliate al raggiungimento dello scopo. Sono tentato di metterle a disposizione tutto questo materiale, ma temo che sia tempo perso. Se crede, si documenti attentamente, visto il ruolo che ricopre avrà un accesso facilitato a qualsiasi documentazione. Per noi poveri cristi, ci restano i documenti pubblici degli enti preposti a questa materia reperibili in rete.

Durante il suo sproloquio, dice anche che non essendo esperto di aerei non può spiegare la persistenza di tali scie. Ma allora che parla a fare? Purtroppo ciò che si dice sui giornali o in televisione, viene assimilato come "la verità", abbia almeno il senso di responsabilità di non diffondere informazioni errate all'opinione pubblica; non cerchi di tranquilizzarci, difficile trovare pareri obiettivi dalle sue parti. Continui pure ad accettare finanziamenti europei, statali, regionali per le sue lodevoli ricerche, ma la smetta cortesemente di interferire con chi può permettersi osservazioni disinteressate.


Lettera firmata

domenica, novembre 26, 2006

Vermi striscianti

Ci distinguiamo dai vermi per il coraggio di esporre le nostre idee. Morire per un ideale, è senza dubbio meglio che vivere per un padrone.

Correlazione tra aree irrorate e morbo di Morgellons

Confrontando i reports sulle scie chimiche presenti nel mondo, con i reports sulle affezioni da morbo di Morgellons, abbiamo realizzato due mappe, dalle quali si evince senza ombra di dubbio che, laddove le irrorazioni chimiche sono presenti, la popolazione si ammala di morbo di Morgellons.

VIDEO 1

VIDEO 2

Morgellons: nuove acquisizioni e conferme

Nuovi studi ed esami di laboratorio hanno consentito di accertare che il morbo di Morgellons è collegato alla presenza nell’organismo dei malati di frammenti costituiti da silicone e da fibre di polietilene. Il polietilene è usato normalmente nell’industria delle fibre ottiche. A queste conclusioni è giunta la Dottoressa Hildegarde Staninger, tossicologa, nell’ottobre del 2006. La ricercatrice precisa che tali materiali... >> Continua a leggere l'articolo >>


-> Morgellons-Chemtrails Maps in formato PDF

Le due mappe mettono a confronto le aree irrorate nel mondo, con i focolai di Morgellons (Clicca sull'immagine per ingrandirla).
Clicca per ingrandire

lunedì, novembre 20, 2006

11/9: gli aerei superarono i loro limiti software

di JIM HEIKKILA

Due degli aerei l’11/9 superarono i loro limiti software.

I Boeing 757 e 767 sono equipaggiati con la capacità di volare in maniera completamente autonoma, essi sono gli unici due velivoli di linea [il termine usato è ‘commuter’ cioè ‘pendolari’, più precisamente adibiti a regolari e continui voli di linea con andata e ritorno consecutive n.d.t.] della Boeing capaci di volo completamente autonomo. Possono essere programmati per decollare, volare sino a destinazione e atterrare, tutto senza un pilota ai comandi.

Sono degli aerei intelligenti, e hanno dei limiti pre-imposti dal software in modo che errori del pilota non possano causare danni ai passeggeri. Sebbene siano fisicamente capaci di manovre ad alto g [cioè con forti accelerazioni, g=9.8 m/s^2 è l’accelerazione di gravità n.d.t.], il software nei loro sistemi di controllo di volo fa in modo che non vengano effettuate manovre ad alto g tramite i controlli dell’abitacolo. Essi sono limitati a circa 1.5 g, ripeto, un g e mezzo. Ciò in modo che un errore del pilota non finisca per spezzare il collo alla nonna.

Non importa ciò che vuole il pilota, non può annullare questa caratteristica.

L’aereo che ha colpito il Pentagono si è avvicinato o ha raggiunto i suoi autentici limiti fisici, personale militare ha calcolato che l’aereo del Pentagono si è spinto tra i 5 e i 7 g nella sua virata finale.

La stessa cosa è vera per il secondo aereo che ha colpito il WTC.

C’è solo un modo perché una cosa simile possa accadere.

Così come per la completa capacità di volo autonomo, i 767 e i 757 sono gli UNICI AEREI DI LINEA PRODOTTI DALLA BOEING CHE POSSONO ESSERE GUIDATI TRAMITE UN CONTROLLO REMOTO. E’ una caratteristica standard per tutti loro, tutti i 757 e i 767 possono fare ciò. Lo scopo è che se c’è un problema ai piloti, il Norad può guidare in remoto gli aeroplani sino ad una destinazione sicura. Solo in questa modalità di volo questi aerei possono eccedere i loro limiti software e volare sino ai loro autentici limiti fisici, perché se viene usata questa modalità di volo si presume che esista già una situazione di emergenza.

(cercate su Google "Raytheon Global Hawk system")

I terroristi infatti non guidarono quegli aeroplani, è totalmente e completamente impossibile che quegli aeroplani siano stati pilotati in una tale maniera dall'abitacolo. Essi sono aerei di linea, non F-16 e il loro software lo sa.

Un' altra prova decisiva: le registrazioni delle voci sono state ritrovate vuote.

Le scatole nere che sono state ritrovate avevano all'interno nastri che non erano danneggiati, me erano vuoti. C'è un solo modo per cui ciò possa accadere su di un 757 o su di un 767. Quando gli aerei sono comandati tramite il controllo remoto, i microfoni che sono collegati al registratore vocale della cabina sono re-indirizzati verso le persone che operano il controllo remoto, così che le registrazioni di ciò che avviene nella cabina vengano fatte in un posto presumibilmente più sicuro. Ma a causa di un inconveniente del sistema, su di un 757/767, il registratore vocale continua a girare piuttosto che spegnersi quando il microfono è re-indirizzato. I registratori vocali usano ciò che è chiamato un nastro a scorrimento continuo che automaticamente ogni mezz'ora ripassa sopra le testine di registrazione e cancellazione, così che dopo mezz'ora che gira con i microfoni re-indirizzati il nastro sarà vuoto. Proprio come erano i nastri ritrovati. Ancora un'altra prova che nessun pilota ha guidato quegli aerei nell'ultima mezz'ora.

Otto dei dirottatori che dovevano essere su quegli aerei si sono lamentati affermando che invece essi sono ancora vivi. Scommetto che non avete mai sentito del fatto che il nostro ministro degli esteri è volato in Marocco e ha presentato delle scuse ufficiali all'accusato, lo sapevate? No, i terroristi non hanno guidato quegli aeroplani, le storie dei coltelli di plastica e dei taglierini erano infatti troppo ridicole per essere credute. Ognuno degli altri accusati sarà stato ormai cercato e ucciso.

La nostra informazione è controllata.

Le chiamate con i telefoni cellulari dagli aerei non possono essere state fatte. Sono uno specialista di guerra elettronica addestrato dalla National Security Agency, e ho la qualifica per affermare ciò. Il mio titolo ufficiale: MOS33Q10, Electronic Warfare Intercept Strategic Signal Processing/Storage Systems Specialist, [Specialista in guerra elettronica, intercettazione, elaborazione segnali strategici e sistemi di archiviazione dati n.d.t.], è una MOS [Military Occupational Speciality, specializzazione in ambito militare n.d.t.] altamente qualificata che richiede una conoscenza avanzata di molti metodi di comunicazione e di circuiti sin nei minimi dettagli. Sono ufficialmente qualificato a porre un forte dubbio che normali chiamate con telefoni cellulari possano mai essere state fatte dall'aereo.

E' impossibile che ciò sia accaduto, specialmente in un' area rurale, per un gran numero di ragioni.

Quando fate una chiamata con un telefono cellulare, la prima cosa che succede è che il vostro telefono ha bisogna di contattare un trasmettitore. Il vostro telefono ha una potenza massima di trasmissione di cinque watt, tre watt è attualmente la norma. Se un aereo viaggia a cinquecento miglia all'ora il vostro telefono non sarà capace, prima di superare il range di 5 watt, di 1)contattare una torre, 2)dire alla torre dove siete e qual'è il vostro provider, 3)dire alla torre in che modo volete comunicare e 4)stabilire che è in un'area di roaming. Questa procedura, chiamata “electronic handshake” [stretta di mano elettronica n.d.t.] richiede circa 45 secondi per essere completata da un telefono cellulare a partire dall'accensione iniziale in un'area di roaming perchè né il cellulare né il trasmettitore della cella sanno dove si trova il telefono e che modalità usa quando viene acceso. A 500 miglia all'ora, prima che possa avvenire l' handshaking l'aereo percorre tre volte la distanza alla portata del trasmettitore da cinque watt del cellulare. Sebbene sia a volte possibile connettersi durante il decollo o l'atterraggio, nella situazione che è stata affermata le chiamate non erano possibili. Le telefonate dall'aereo sono false, senza se o ma.

Spero di essere stato chiaro, se avete delle domande risponderò se possibile. Se non rispondo cercate voi stessi, cercate nel sito della Boeing, cercate il sito della DARPA [“Defense Advanced Research Projects Agency”, Agenzia per i Progetti di Ricerca Avanzata per la Difesa n.d.t.], cercate dove non avete cercato prima. Alcune delle informazioni sono classificate e fatte trapelare da alcuni, e vengono anche cancellate dalla rete. Ho tutti i documenti originali sul mio computer per salvaguardarmi da ciò.

Per piacere non ignorate queste cose, perchè, dato che solo il Norad ha i codici di volo per quegli aerei, l'11-9 lo abbiamo fatto da soli. Hitler ebbe il Reichstag, noi abbiamo l' 11-9. Se l'11-9 non si dimostra sufficiente per convincere i cittadini Americani a mettere da parte i loro diritti per la sicurezza, la gente che ha fatto l'11-9 ha certamente accesso a materiale nucleare. L' 11-9 deve essere mostrato per ciò che è prima che quel materiale venga usato.

Jim Heikkila
Fonte: http://www.viewzone.com/
Link: http://www.viewzone.com/911revisited.html

Traduzione per www.comedonchisciotte.org a cura di ALCENERO (Marcoc)

Nota del traduttore:

Come specificato dall’autore parte delle informazioni tecniche (presumibilmente quelle riguardanti la predisposizione standard al volo con controllo remoto) sarebbero ricavate da materiale classificato, comunque sul sito http://www.viewzone.com/911revisited.html sono pubblicati sia commenti critici sia possibili elementi di conferma ottenuti dalla documentazione originale della Boeing


Fonte:
http://www.comedonchisciotte.org/

Link al testo originale:
http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=2739

sabato, novembre 18, 2006

'Toxic Sky, Part 2' KNBC Los Angeles

Il network californiano, affronta per la seconda volta ed in maniera più incisiva, il fenomeno delle scie chimiche (chemtrails). Paul Moyer rivela nuove informazioni riguardanti gli esperimenti chimici nei nostri cieli. Egli evidenzia una possibile correlazione tra gli elevati valori di bario ed alluminio nell'acqua potabile e le operazioni di aerosol nel Southland.


QUI il link alla registrazione dello speciale risalente al mese di maggio 2006.

A report that aired on NBC4 in May 2006, Toxic Sky, was viewed by thousands of viewers. In a Channel 4 exclusive, Paul Moyer uncovers new information about unusual cloud formations over the Southland. Some believe these con-trails are really chemicals used in government experiments.
Are they showing up in dangerous levels in our drinking water?


'Toxic Sky, Part 2' KNBC Los Angeles - The most popular videos are a click away

venerdì, novembre 17, 2006

Scie chimiche: non bastano nemmeno le prove

Absit iniuria verbis

Parliamo di scie chimiche e del rapporto che i giornalisti(?) hanno con questo argomento...


Penso che se i "portatori sani di veline" avessero un po' di amor proprio non farebbero sciopero dichiarando che "la loro indipendenza nel dare le notizie, verrebbe compromessa dai nuovi contratti COCOPRO". Essi non sono più liberi da tempo immemorabile.

Osservo, invece, che giornalisti senza un editore alle spalle, hanno avuto il coraggio di affrontare l'argomento "Chemtrails". Il problema sono gli editori e la vigliaccheria della stragrande maggioranza (il 99,96%) dei giornalisti(?), che non vogliono rischiare il posto. Essi quindi, rinunciano alle fondamenta morali e professionali del loro mestiere e si abbeverano nella ciotola piena di porcherie (le notizie da divulgare e quelle da non divulgare) che il padrone offre loro.

Questo è il giornalismo oggi. Una finzione cinematografica di terz'ordine!

La dottoressa Gabanelli, ad esempio, cerca prove e poi nei servizi di Report essi stessi riprendono scie ovunque. Io mi chiedo: "Non le vede?".

Nessuno ne vuole parlare. Siamo sicuri che sia una bufala in stile internet? Piuttosto... chiediamoci ogni giorno perché la magistratura, i giornali, i politici, le televisioni, non danno seguito alle nostre richieste. Perché i pubblicitari creano spots nei quali devono appositamente essere presenti fotogrammi con scie chimiche. Perché la N.A.S.A. investe milioni di dollari per insegnare ai bambini che le scie che vedono sono normali "cirrus aviaticus". Perché Ruzzante, che aveva avuto il coraggio di presentare due interpellanze parlamentari, non è stato più candidato dal suo partito. Perché Pecorario Scanio, Grillo, Di Pietro, censurano la sola parola "scie chimiche" nei loro blogs. Perché tanto impegno ad opera dei debunkers di professione sguinzagliati sulla rete. Perché il controllo capillare dei forum, dei siti web e dei blogs che trattano l'argomento.

Tutte queste sono prove! Cara Gabanelli.

Per concludere...

Mobilitiamoci! Eseguite esposti, chiamate il NOE e l'ARPA di zona. Rompete i cosidetti sino all'esaurmento dei nostri carnefici e dei loro complici.

Osservate un aereo senza contrassegni come quello riportato più sotto utilizzare l'aereoporto della vostra città? Telefonate ai Carabinieri. Chiamate gli uffici dell'aereoporto e fategli vedere che a noi non ci possono prendere ancora per molto per i fondelli, perché siamo I N C A Z Z A T I !!!! Nessun aereo può volare senza contrassegni senza permessi speciali. Verrebbe abbattuto in dieci minuti. Questi permessi, chi li fornisce? Chiedetelo.

Tanker KC-135 in procedura di atterraggio presso l’aereoporto di Caselle (Torino) – Venerdi 10 Novembre 2006 – ore 09:37 - Notare la totale assenza di coccarde identificative
Tanker KC-135 in procedura di atterraggio presso l’aereoporto di Caselle (Torino) – Venerdi 10 Novembre 2006 – ore 09:37 - Notare la totale assenza di coccarde identificative.

Tanker KC-135 in dotazione alla U.S. Air Force, regolarmente identificabile
Tanker KC-135 in dotazione alla U.S. Air Force, regolarmente identificabile.

System of a down - Aerials

Chemtrails

giovedì, novembre 16, 2006

La Terra cambia frequenza

di Edoardo Capuano

Tutto il visibile e l'invisibile vibra in una determinata frequenza perché è energia. Quando lo stato vibrazionale è lento l'energia ci appare densa e tende a solidificarsi. Tuttavia, se osserviamo un solido al microscopia elettronico possiamo osservare che esso vibra sempre di energia; esso non esisterebbe se non vibrasse. Un aumento della velocità di vibrazione corrisponde a una diminuzione della densità dell'energia, come nel caso del ghiaccio che diventa acqua e l'acqua diventa vapore non visibile. Il calore ha determinato un aumento della velocità vibrazionale e il ghiaccio si è liquefatto; l'ulteriore elevazione del calore, e quindi della velocità vibrazionale, ha reso l'acqua ancor meno solida trasformandola in vapore.


Questo principio vale per ogni sostanza solida. Ad esempio, anche il metallo si scioglie nel momento in cui viene sottoposto ad alte temperature a causa del cambiamento del suo stato vibrazionale. Un aumento dello stato vibrazionale corrisponde a un aumento della temperatura. Anche la Terra sta modificando le sue vibrazioni al rialzo, come è dimostrato dall'innalzamento della temperatura. Gli scienziati hanno identificato questo fenomeno già 1991.

Oggi il clima della Terra è fortemente alterato e ciò viene attribuito al “surriscaldamento globale”. Molte correnti scientifiche vogliono, a tutti i costi, far credere all'opinione pubblica che il fenomeno sia causato dall'inquinamento industriale. Gli agenti inquinanti non fanno bene all'ecosistema, ma non sono certo essi la vera causa dell'innalzamento delle temperature. La vera causa del rialzo delle temperature globali è dovuta dall'aumento della frequenza vibrazionale del campo energetico planetario che sta aumentando in maniera esponenziale.

Si tratta della frequenza sonora della Terra che sta aumentando con molta velocità. Essa è la frequenza sonora di base conosciuta con il nome di Risonanza di cavità Schumann, che fu identificata già nel 1899. Dal momento della sua scoperta al 1940 questa frequenza è rimasta inalterata a circa 7,8 hertz o 7 cicli al secondo. L'inizio del suo innalzamento è avvenuto nel 1986-87 e all'inizio del 1996 aveva raggiunto gli 8,6 hertz. Attualmente, secondo recenti stime, il valore della risonanza di cavità Schumann avrebbe già superato i 10 hertz e continuerebbe ad aumentare ulteriormente.

Ma non finisce qui! L'aumento della risonanza di cavità Schumann è “accompagnato” da un altro fenomeno: la diminuzione del campo magnetico terrestre. Il nostro pianeta è un enorme magnete avente una moltitudine di livelli che ruotano per formare un campo magnetico. L'intensità della densità del campo magnetica è proporzionale alla velocità di rotazione del pianeta. Tanto tempo fa, all'incirca duemila anni fa, l'intensità del campo magnetico terrestre raggiunse il massimo della sua intensità, ma da allora questa intensità è sempre diminuita, man mano che la Terra diminuiva la sua velocità di rotazione. Attualmente il campo magnetico terrestre ha raggiunto una flessione pari al 50 per cento se comparato a quello di 1.500 anni fa. Questo fenomeno, che è destinato ad andare avanti, rientra in un meccanismo del tutto naturale. Per rendere l'idea, un pò come il meccanismo che regola le stagioni, ma assai più complicato e potente.

Secondo il geologo Gregg Braden, tanto tempo fa i Maya ritenevano che il culmine della trasformazione poteva essere raggiunto nel 2012, quando la risonanza magnetica potrebbe toccare i 13 cicli al secondo e il suo campo magnetico potrebbe addirittura assestarsi attorno allo zero. Secondo Gregg Braden, il Punto Zero sarà associato alla quasi totale diminuzione del campo magnetico. Con questi parametri così bassi la Terra cesserà di ruotare. Nonostante ciò, la gravità del pianeta non sparirà in quanto essa è governata da altre leggi, non dalla sua rotazione. Non sarà la prima volta che accadrà una simile trasformazione visto che una cosa simile pare si sia palesata per ben 14 volte negli ultimi 4,5 milioni di anni. L'ultima volta che il fenomeno è esordito risale tra gli 11mila e 13mila anni fa, un'era che molti esperti associano con la fine di Atlantide e l'inizio della ricostruzione dopo il grande cataclisma avvenuto dopo il 10500 a.C.

Esiste un Grande Ciclo di 26mila anni che governa questo processo di trasformazione e tredicimila anni fa ci trovavamo nel mezzo di esso. Ora, questo Grande Ciclo è in dirittura d'arrivo e questo comporterà enormi mutamenti. Gregg Braden non scarta certo la possibilità che il nostro pianeta possa smettere di roteare. Inoltre, da analisi del ghiaccio in Groenlandia e nelle aree polari emerge che probabilmente l'asse terrestre si sia spostato di recente, circa 3.500-3.600 anni fa. Tutte le volte che l'intensità del campo magnetico del nostro pianeta è diminuita, fenomeno che oggi possiamo sperimentare in prima persona, è corrisposto uno spostamento dei poli, ovvero l'inversione del nord e sud magnetico. Gregg Braden sostiene che per alcuni giorni la Terra smetterà di ruotare e poi inizierà a farlo in senso opposto. Se il pianeta smetterà temporaneamente di ruotare avrà una metà illuminata e l'altra metà al buio, E questo fenomeno è descritto migliaia di anni fa dagli antichi. Questo processo lo si può osservare in una barra di ferro quando il flusso di elettricità che la attraversa viene invertito, si ha l'inversione dei poli. Quando la Terra inizierà a ruotare in senso opposto muterà direzione il suo flusso elettrico, e quindi si invertiranno i poli.

Il dottor Brian Desborough sostiene che i media tendono a sminuire, e alla peggio, ignorare molti eventi geofisici. Anch'egli conferma la veloce diminuzione del campo magnetico terrestre che prossimamente raggiungerà lo zero. Anche il servizio geologico degli Stati Uniti conferma queste tesi. L'ente di stato sostiene che ogni 500mila anni il campo magnetico terrestre raggiunge lo zero per poi riformarsi lentamente. Questa transazione causerà epocali trasformazioni geologiche, cataclismi terrestri, eruzioni esplosive dei vulcani, ecc., a causa del temporaneo blocco della rotazione del pianeta. Colleghi di Brian Desborough affermano che il campo magnetico della Terra abbia già toccato lo zero e che si sia elevata la conversione dell'idrogeno in elio. Questo processo di intensificazione delle frequenze non interessa solamente il nostro pianeta ma anche il sistema solare e l'intera galassia.

Gli antichi sapevano molto bene di queste svolte energetiche che causavano epocali cambiamenti strutturali e geofisici della Terra. I calendari dei Maya (che risalgono a circa 18mila anni fa), degli egizi (che risalgono a circa 39mila anni fa), dei tibetani, dei cinesi e di altre civiltà portano nel periodo che corrisponde a quello nostro; quello che sta per terminare. In particolare, i Maya parlavano di un tempo di transizione, ovvero del periodo di “Assenza di tempo”, in cui il vecchio tempo veniva sostituito dal nuovo tempo. Secondo i Maya, il tutto iniziava nel luglio del 1982 e avrebbe condotto al cambiamento nel 12 dicembre 2012. Infatti, neanche a farlo apposta, attorno agli anni ottanta si inizia a sentire sempre con maggiore intensità di mutamenti del clima, del surriscaldamento della Terra e via dicendo.

fonte: http://www.ecplanet.com/canale/ecologia-6/clima-61/1/0/14535/it/

mercoledì, novembre 15, 2006

Nick Pope ritiene possibile un attacco alieno

Nick Pope, ex direttore della sezione A2 del dipartimento della sicurezza aerea del ministero della Difesa britannico Il nemico numero uno, l'integralismo islamico, comincia a perdere colpi? Gli alieni interferiscono con le attività di aerosol? Ecco allora che, come previsto, cominciano a filtrare voci ufficiali sulla probabile invasione aliena. Il Nuovo Ordine Mondiale procede nel portare avanti il suo progetto di dominio totale sui popoli della terra. Nuove leggi restrittive si avvicinano a grandi balzi.

La notizia è di oggi, 15 novembre 2006

Gli extraterrestri possono attaccare la Terra in qualsiasi momento. L'allarme è stato lanciato ai quattro venti non da un qualsiasi ufologo dilettante, bensì dall'ex direttore della sezione A2 del dipartimento della sicurezza aerea del ministero della Difesa britannico Nick Pope.

Secondo Pope esiste una moltitudine di evidenti testimonianze a proposito dell'imminente invasione del nostro pianeta da parte degli extraterrestri che però vengono appositamente ignorate. "Il fatto che tali dati vengano appositamente ignorati potrà avere conseguenze catastrofiche per l'umanità", sostiene Nick Pope, il quale si lamenta altresì del fatto che l'attività del dipartimento da lui in passato guidato è attualmente ridotta al minimo, ragione per la quale la Gran Bretagna si trova al momento completamente indifesa nei confronti degli extraterrestri.

"Sono assolutamente sicuro del fatto che se voi stessi invierete agli alti funzionari del ministero una lettera nella quale raccontate di essere entrati in contatto personale con gli alieni, riceverete in risposta la formale risposta standard che vi prega di non preoccuparvi a proposito", ha dichiarato Nick Pope.

E va detto che tali affermazioni, rilasciate non da un pazzo fanatico di "science fiction", ma da un professionista così esperto ed altamente qualificato, hanno indotto molti a rifletterci sopra. Quando Pope assunse l'incarico di direttore del dipartimento era assai scettico a proposito degli UFO e degli extraterresti, ma una volta studiati i materiali raccolti a proposito dai vari collaboratori del ministero, cambiò radicalmente il proprio punto di vista.

Pope sostiene che, nonostante di fatto attualmente non esistano testimonianze o prove concrete a proposito delle cattive intenzioni da parte degli extraterrestri, questa sia un'ipotesi che non vada assolutamente esclusa, per cui ritiene che sia indispensabile essere pronti ad ogni eventualità.



Fonti:

http://www.pravda.ru/
http://www.cospirazione.net/

Registrazione dell'intervista a Straker su Radio Gamma 5

Straker su Radio Gamma 5... La registrazione della trasmissione è disponibile QUI.


Il documento PDF preparato per l'intervista su Radio Gamma 5

lunedì, novembre 13, 2006

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...